Il percorso in oratorio

GIOVEDì SANTO

In questa giornata si celebra l'Ultima Cena che Gesù fece con i suoi apostoli e il rito della lavanda dei piedi. 

Si propone la seguente struttura:

  • Accoglienza
  • Lettura o racconto del Vangelo di riferimento
  • Breve spiegazione – catechesi
  • Attività
  • Pranzo
  • Giochi
  • Conclusione e saluti

Parola chiave: L’AMORE CHE SI PRENDE CURA

Accoglienza: risveglio muscolare con bans e balletti a scelta. 

Lettura del Vangelo di riferimento: Lavanda dei piedi (Gv 13, 1-15). 

Per i bambini più piccoli il Vangelo può essere narrato e si possono far vedere delle immagini.

Si può chiedere l’aiuto di un sacerdote per una breve spiegazione. A seguire, la divisione e le attività nei singoli gruppi. 

Cercheremo di far comprendere ai ragazzi come il segno compiuto da Gesù sia espressione di un sentimento di amore profondo, capace di farsi servizio, capace di avere cura delle persone che ci sono accanto. 

Attività: i bambini e i ragazzi verranno divisi in gruppi in base alla fascia d’età (piccoli, medi e grandi). Le attività saranno presentate come espressione di un servizio agli altri. 

  • Piccoli e medi: i bambini dovranno realizzare con il das dei piccoli vasetti (il numero complessivo dovrà essere leggermente superiore agli iscritti) che verranno poi utilizzati il giorno dopo durante la preghiera della mattina. 
  • Grandi: prepareranno la merenda da offrire agli altri gruppi. Anche la merenda richiamerà i segni liturgici della giornata e per fare questo utilizzeremo il pane come elemento base, riscoprendo anche antiche merende del passato (si potrà preparare una piccola fettina di pane e Nutella per tutti, e poi, vicino, come assaggini, pane e marmellata, pane e cioccolato a scaglie, pane imburrato e con lo zucchero, oppure, per chi gradisce il salato, pane e olio con un pizzico di sale). 
  • Giochi pomeridiani: il pomeriggio sarà dedicato al gioco libero. Si potranno organizzare tornei sportivi, giochi da tavola o laboratori creativi (pittura, manualità, collage. Potete trovare alcune idee in proposito anche nella scheda “Oratorio 2.0”) . 

VENERDì SANTO

Il venerdì santo è il giorno in cui Gesù muore, è il giorno dedicato all’adorazione della croce, simbolo di amore infinito. Un amore capace del dono più grande, dare la propria vita per coloro che si amano. 

Si propone la seguente struttura:

  • Accoglienza
  • Momento di preghiera divisi in gruppi 
  • Merenda
  • Attività
  • Pranzo
  • Momento relax
  • Via Crucis
  • Conclusioni e saluti

Parola chiave: L’AMORE CHE SI FA DONO

Accoglienza: risveglio muscolare (come il giorno precedente).

Vangelo di riferimento: Il chicco di grano (Gv 23-25).

Il Vangelo proposto aiuterà i ragazzi, con l’immagine del grano che muore per portare frutto, ad interpretare la giornata che viviamo e, in particolare, il racconto della Passione. Gesù, come il seme di grano, dona se stesso perché germogli una vita nuova per tutti noi. E’ un simbolo semplice e bello, forte ed efficace, per far capire ai bambini il valore del sacrificarsi per gli altri. 

A turno i vari gruppi alterneranno il momento di preghiera con l’attività pratica (es. mentre i piccoli e i medi faranno la preghiera i grandi l’attività, e viceversa). I piccoli e i medi possono fare il momento di preghiera insieme. Tra l’attività e la preghiera si propone una merenda.

Momento di preghiera:

  • Lettura e spiegazione del brano (se è presente, sarà affidato a un sacerdote, altrimenti a un catechista)
  • Gesto: A ciascun ragazzo saranno consegnati alcuni semi. Al momento opportuno sarà chiesto di piantare i semini nei vasetti realizzati il giorno precedente (che saranno stati opportunamente riempiti di terra). Al termine della celebrazione, i vasetti potranno essere portati a casa, per vedere germogliare il seme piantato. 

Suggeriamo di accompagnare il momento con dei canti: “Grandi cose”, “Ecco quel che abbiamo”, “Mille grani”. 

Attività: verrà svolta in gruppi alternati alla preghiera 

  • Piccoli: faranno un disegno da apporre sotto la croce nelle stazioni della via crucis.
  • Medi: aiutati dai catechisti scriveranno le preghiere che verranno lette nelle varie stazioni della via crucis.
  • Grandi: prepareranno il materiale per la drammatizzazione della Via Crucis (cartelloni per le stazioni, costumi, oggetti di scena…), che reciteranno da soli o insieme ai catechisti nel pomeriggio.  

Momento relax: dopo il pranzo si propongono attività di vario genere più “tranquille” per mantenere un clima appropriato alla giornata. Suggeriamo giochi da tavolo o un cineforum, con un film adatto a tutti. A titolo di esempio, per i temi affrontati rispetto al sacrificio, alla morte, alla vita nuova, suggeriamo "Le cronache di Narnia. Il Leone, la Strega e l'Armadio".

Via Crucis

Si propone una drammatizzazione della Via Crucis, in cui i ragazzi più grandi aiutati dai catechisti metteranno in scena per i più piccoli gli ultimi momenti di vita di Nostro Signore Gesù. Tra una stazione e l’altra consigliamo di alternare canti a preghiere. Si ricorda anche di invitare tutti quei bambini che non partecipano al Triduo.

SABATO SANTO

E’ il giorno del silenzio, che è grande su tutta la terra, in attesa della domenica di Pasqua. Non c’è liturgia (solo preghiera comunitaria) e le campane non suonano. 

Parola chiave: L’AMORE CHE ATTENDE

Proponiamo un’uscita alla scoperta della natura, per far vivere ai bambini il passaggio dal buio della morte alla luce della vita, per parlare di attesa , fede e rinascita, utilizzando la simbologia dei semi e dei germogli. Si consiglia di coinvolgere anche le famiglie. Si propongono alcune mete, da abbinare secondo le esigenze di ciascun oratorio:

  • Orto botanico di Villa Borghese. 
  • Giardini di Villa Doria Pamphilj.
  • Villa Torlonia e la casina delle Civette
  • Villa Borghese .
  • Basilica di Santo Stefano Rotondo al Celio

DOMENICA

Parola chiave: L’AMORE CHE PORTA FRUTTO

Gesù risorge e si mostra prima ai discepoli, poi alla gente. Gesù ha sconfitto la morte, è un giorno di festa e di ringraziamento. Il seme piantato nel sepolcro ha fatto germogliare una Vita Nuova che Gesù dona a ciascuno di noi, se saremo capaci di seguirlo.

I bambini e le loro famiglie verranno accolti all’ingresso della chiesa. Ci prepariamo a vivere insieme a loro la Santa Messa di Pasqua e dopo la celebrazione li invitiamo a una piccola colazione insieme con condivisione di auguri e colombe. 

Centro Oratori Romani
Piazza San Giovanni in Laterano 6/A
00184 - Roma

06 69886406
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oratorio ONLUS
Piazzale delle Belle Arti 2
00196 - Roma

C.F. 97534570581

Iscriviti alla Newsletter:

Copyright 2021 Centro Oratori Romani.

Powerade by Nova Opera