Discernimento: sostare ancora, ascoltare ancora

Discernimento: sostare ancora, ascoltare ancora

"Occorre sostare ancora nel discernimento, “nel solco della vita spirituale” prima di giungere ad una nuova fase profetica per la nostra associazione". 

"Rimanere" non è un verbo facile per noi. Ci è più connaturale il movimento, il cambiamento. Ma senza il rimanere è impossibile l'andare. O meglio, l'andare nella giusta direzione, quella che il Signore desidera da noi! Il brano dei discepoli di Emmaus ci ricorda che, davanti all'insuccesso o a ciò che non capiamo, la soluzione è rifugiarci in un passato di trionfi. "Il capitolo 4 del libro dei Maccabei ci parla della vittoria di Giuda su Antioco proprio ad Emmaus. Questo è il luogo dove Dio dona la vittoria, mentre Gerusalemme - il luogo da cui i discepoli stanno allontanandosi - è il luogo dove Dio dona la vita" (padre Luca Fallica). Rimanere significa scegliere di restare in ascolto paziente e obbediente del Signore.      

Don Simone Carosi

Assistente ecclesiastico del COR        

Centro Oratori Romani
Piazza San Giovanni in Laterano 6/A
00184 - Roma

06 69886406
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oratorio ONLUS
Piazzale delle Belle Arti 2
00196 - Roma

C.F. 97534570581

Copyright 2021 Centro Oratori Romani.

Powerade by Nova Opera